Associazione tra gli ex Consiglieri Regionali della Sardegna
Rivista Presente e Futuro n. 21 - Dicembre 2008

------------------------------------

Paolo Fois

Castelsardo e Asinara

Nel quadro delle attivitą sociali finalizzate a favorire la conoscenza dei diversi territori della Sardegna su questioni di interesse regionale, l’Associazione degli ex consiglieri regionali, presieduta dall’on. Mariarosa Cardia, ha compiuto nel mese di settembre una visita di studio a Castelsardo e all’Asinara. Il tema prescelto era quello dello sviluppo sostenibile, con particolare riferimento al Mediterraneo e alle sue isole minori: le due localitą erano state ritenute particolarmente adatte per una riflessione su questi temi, in considerazione delle iniziative adottate e delle esperienze maturate per la promozione di uno sviluppo rispettoso delle esigenze ambientali.

Dopo un incontro con il sindaco della Cittą regia di Castelsardo, avv. Franco Cuccureddu, l’Associazione degli ex consiglieri regionali ha dedicato un’intera giornata alla visita dell’isola dell’Asinara. La presenza del dott. Carlo Forteleoni, direttore del Parco e dell’Area marina protetta, che ha personalmente illustrato le caratteristiche del Parco, i suoi obiettivi e il programma delle attivitą in corso, ha consentito ai partecipanti di avere un chiaro quadro d’insieme dell’attuale situazione dell’isola, nella quale, dopo la chiusura nel 1997 del carcere, č stata avviata la progressiva realizzazione degli obiettivi di un Parco nazionale alla cui costruzione lo Stato, la Regione e gli enti locali interessati mostrano di voler collaborare attivamente.

Nella “Casa del Parco”, a Cala d’Oliva, la situazione dell’isola ha formato oggetto di un vivace dibattito, introdotto dalla relazione di Luciano Mura, sindaco di Porto Torres e componente del Consiglio direttivo dell’Associazione dei Comuni delle isole minori, l’Ancim. Č stato sottolineato come i problemi delle isole minori siano soprattutto quelli relativi all’ambiente, all’energia, ai trasporti, alle risorse idriche, al turismo. L’Associazione si prefigge di contribuire alla soluzione di questi problemi, puntando anche alla sollecita approvazione di un provvedimento legislativo ad hoc, recentemente ripresentato alle Camere. Come altre isole minori, l’Asinara ha gią potuto usufruire di alcune misure specifiche, ed in particolare dell’applicazione, lo scorso anno, del principio della continuitą territoriale, con significativi riflessi per quanto riguarda il settore dei trasporti.

Nel corso del dibattito, č stato sottolineato come una sollecita soluzione dei problemi delle isole minori non mancherebbe di ripercuotersi positivamente per l’intera Sardegna. Gli svantaggi strutturali che condizionano lo sviluppo delle prime non si differenziano molto, nella sostanza, da quelli propri della Regione nel suo insieme. Il riconoscimento degli handicap che condizionano le isole minori attraverso l’approvazione del citato provvedimento legislativo potrebbe servire come precedente per ottenere quelle misure compensative che, malgrado le note aperture del Trattato di Amsterdam nei confronti delle regioni insulari, non sono state mai adottate, o lo sono state in modo del tutto incompleto e distorto.

In questa ottica, l’Associazione degli ex consiglieri regionali attribuisce una particolare importanza all’approfondimento delle questioni riguardanti specificamente le isole minori, avviando in collaborazione con l’Ancim, ulteriori iniziative in tal senso.